USA. Washington evacuerà i non militari da Seul 

107

Il Senatore repubblicano Lindsey Graham ha detto che è tempo di evacuare i familiari del personale militare degli Stati Uniti dalla Corea del Sud. «È folle mandare coniugi e figli in Corea del Sud, data la provocazione della Corea del Nord», ha detto Graham a CBS News. «E penso che ora sia giunto il momento di iniziare a spostare le famiglie americane dalla Corea del Sud», ha continuato Graham, che è anche un ufficiale riservista del Jag Usaf.

La scorsa settimana, la Corea del Nord ha lanciato un missile balistico intercontinentale che ha dimostrato la capacità di Kim di colpire gli Stati Uniti. Le osservazioni di Graham hanno seguito quelle del consigliere per la sicurezza nazionale H. R. McMaster secondo cui le possibilità di guerra con la Corea del Nord sono «in aumento ogni giorno (…) Ci sono modi per affrontare questo problema, oltre al conflitto armato, ma è una gara, perché si sta avvicinando il momento sempre di più e non c’è ancora molto tempo» per altre soluzioni.

Il Pentagono starebbe esaminando dei siti sulla costa occidentale degli Stati Uniti, dove possono essere installati sistemi di difesa supplementari; a seguito della minaccia nordcoreana, secondo Reuters, le difese probabilmente includerebbero i missili anti-balistici Terminal High Altitude Area Defense Thaad, simili a quelli dispiegati in Corea del Sud.

La scorsa settimana, il 29 novembre, la tv nordcoreana Krt affermava: «Il nuovo missile balistico intercontinentale Hwasong-15 è stato lanciato con successo secondo la decisione politica e il giudizio strategico del Partito dei Lavoratori della Corea», Pyongyang quindi potrebbe colpire qualsiasi parte degli Stati Uniti continentali.

L’Amministrazione Trump ha promesso di negare alla Corea del Nord la possibilità di colpire gli Stati Uniti con un missile nucleare, riporta VoA. Il Rodong Sinmun ha detto, il 3 dicembre, che le esercitazioni congiunte sono «una provocazione aperta contro la Corea del Nord che potrebbe portare a una guerra nucleare in qualsiasi momento».

Lucia Giannini