USA. Trump non può fare guerra all’Iran senza il consenso del Congresso

288

La Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti ha approvato all’unanimità un emendamento che vieta al presidente Donald Trump di dichiarare guerra all’Iran senza l’approvazione del Congresso.

L’emendamento bipartisan ha ricevuto l’approvazione dalla Camera come componente della Legge di autorizzazione di difesa nazionale degli Stati Uniti per il 2019.

L’emendamento, introdotto dal rappresentante democratico Keith Maurice Ellison e firmato da numerosi altri deputati democratici e repubblicani, ha chiarito la posizione del Congresso, secondo cui non esiste una legge che conferisca al presidente il potere di lanciare un attacco militare contro la Repubblica islamica, riporta Press Tv.

L’annuncio è arrivato due settimane dopo che Washington è uscita unilateralmente dall’accordo nucleare multilaterale, noto come il Joint Comprehensive Plan of Action, Jcpoa, firmato tra l’Iran e le maggiori potenze nel 2015. La mossa è stata interpretata da molti come una dichiarazione di guerra contro Teheran. «Il passaggio unanime di questo emendamento bipartisan è un forte e tempestivo segnale contrario al ritiro dell’Amministrazione di Trump dall’affare dell’Iran ed alla relativa retorica sempre più ostile» ha detto Ellison. «Questo emendamento invia un forte messaggio che il popolo americano e i membri del Congresso non vogliono una guerra con l’Iran. Oggi, il Congresso ha agito per rivendicare la sua autorità sull’uso della forza militare», ha poi aggiunto.

Barbara Lee, membro del Congresso, ha espresso il suo sostegno a questa misura e ha dichiarato: «Sono lieta che sia stato inserito questo emendamento, che chiarisce che il Presidente non ha l’autorità di andare in guerra con l’Iran (…) Solo poche settimane dopo che il presidente Trump si è vergognosamente ritirato dall’Iran Deal, è più importante che mai assicurare il canale diplomatico con l’Iran e nella regione. Sono orgoglioso di essere un firmatario di questo importante emendamento e farò tutto quanto in mio potere per garantire che non faremo la guerra contro l’Iran», ha poi aggiunto.

Lucia Giannini