USA. Pence: la Space Force è utile all’economia

69

Il vicepresidente Mike Pence ha giustificato la creazione di una “forza spaziale” con una serie di argomenti economici validi per intraprendere un progetto che deve ancora ricevere il via libera dal Congresso.

Pence ha detto a Fort McNair a Washington che l’Amministrazione vuole che la spesa per la Difesa nel prossimo futuro includa «una misura che autorizzi l’istituzione della United States Space Force, e un Dipartimento come sesto ramo delle Forze Armate» in modo che «l’America rimanga militarmente dominante nello spazio come lo siamo qui sulla Terra», riporta Efe.

Pence ha detto che negli ultimi mesi l’Amministrazione ha «lavorato a stretto contatto» sia con i legislatori che con vari Dipartimenti governativi e Agenzie per creare questo nuovo ramo delle Forze Armate, come stabilito dal presidente Donald Trump a giugno scorso: «Oggi, lo spazio è fondamentalmente diverso da quello di una generazione fa», ha detto Pence al meeting della National Defense University di Washington, «È il costo dell’inazione che non possiamo permetterci». Pence ha aggiunto che attualmente “migliaia” di funzionari e appaltatori stanno lavorando al progetto per creare la Forza Spaziale.

Il segretario ai Trasporti Elain Chao, che fa parte del Consiglio Nazionale dello Spazio, aveva annunciato che il suo dipartimento stava valutando la possibilità di fornire licenze per “semplificare” il processo di lancio delle navicelle spaziali e il loro rientro sulla Terra. La licenza di lancio consentirebbe anche alle aziende di inviare carichi utili nello spazio da diversi siti, e faciliterebbe lo sviluppo dell’industria aerospaziale, ha detto Chao.

Il sottosegreterio al Commercio Karen Dunn Kelley si è mantenuta sulla stessa linea, rivelando che il suo Dipartimento la scorsa settimana ha presentato al Congresso un disegno di legge per creare un ufficio per il commercio spaziale, definendolo una vetrina necessaria per l’industria.

Ha aggiunto che questo tipo di misura rafforzerà un mercato il cui valore attualmente è valutato a circa 400 miliardi di dollari all’anno, ma che potrebbe aumentare in modo significativo.

L’amministratore della Nasa Jim Bridestine, inoltre, ha aggiunto che la Forza Spaziale è vitale per preservare tutte le infrastrutture necessarie per l’esplorazione scientifica e migliorare la vita delle persone attraverso attività spaziali commerciali.

Maddalena Ingroia