No aiuti USA a Pyongyang afflitta dalla siccità

73

STATI UNITI D’AMERICA – Washington 07/07/2015. Il 6 luglio, l’Amministrazione Usa hanno confermato che gli Stati Uniti non intendono inviare aiuti alla Corea del Nord in crisi per la siccità che la sta affliggendo.

Nonostante gli Usa siano consapevoli delle sofferenze della popolazione del Nord, riporta Voice of America , Washington è disposta a fornire aiuti alimentari in tutto il mondo, ad una serie di condizioni che devono essere soddisfatte prima dell’invio: per prima cosa, la nazione deve avere un urgente bisogno di aiuti, anche in confronto ad altre nazioni che sono in condizioni similari; inoltre, deve essere in grado di determinare se gli aiuti stiano raggiungendo la popolazione. A giugno, l’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, Zeid Ra’ad Al Hussein, durante l’apertura dell’Ufficio per i diritti umani delle Nazioni Unite a Seoul, aveva detto che senza aiuti il Nord avrebbe sofferto per una carestia di massa nel giro di poche settimane; per questo Zeid, dai microfoni della Cnn aveva chiesto alla comunità internazionale di contribuire.
Pyongyang, comunque, ha detto di non avere intenzione di chiedere alcun aiuto a Washington.