Alterata l’intelligence USA su DAESH

14

STATI UNITI D’AMERICA – Washington 11/08/2016. Una task force parlamentare repubblicana ha scoperto che i rapporti di intelligence di Centcom sulla lotta degli Stati Uniti contro ISIS e al Qaeda sono stati alterati per presentare la situazione in una più positiva di quanto gli analisti di livello inferiore avessero scritto dai dati raccolti sul terreno.

Ha pubblicato questa anticipazione il Daily Beast il 9 agosto.
Un rapporto di circa 10 pagine sulla controversia dovrebbe essere pubblicato entro la fine della prossima settimana; anche se non contiene alcuna prova definitiva che alti funzionari dell’amministrazione Obama abbiano ordinato le manipolazioni, l’indagine durata cinque mesi ha rafforzato le precedenti notizie sulle manipolazioni. Stando a queste “voci” i capi della Direzione di intelligence di Centcom hanno fatto pressioni sugli analisti per mettere nero su bianco la conclusione che la minaccia posta da Isis non era così inquietante come effettivamente era. La task force, composta da membri degli House Armed Services and Intelligence Committees e dal Defense Appropriations subcommittee, era stato creata dopo che sempre il The Daily Beast aveva riferito che più di 50
analisti avevano presentato una denuncia formale inerenti le alterazioni, compiute da altri funzionari , dei loro report su Isis e al Qaeda in Siria. Alcuni hanno detto al Daily Beast che si sentivano mobbizzati se non traevano conclusioni non supportate dai fatti ma volute dai vertici. Il comitato della Camera non può punire direttamente i funzionari trovati colpevoli, ma il fatto che la Commissione stanziamenti sia parte attiva delle indagini implica che se l’esercito non rispondesse ai rilievi, i legislatori potrebbero punire Centcom limitandone i fondi. I funzionari hanno detto CENTCOM The Daily Beast non possono commentare la notizia in quanto devono ancora riceverla. Inoltre è aperta anche una indagine interna condotta dal Dipartimento della Difesa che potrebbe rilasciare le sue conclusioni il prossimo autunno.
Ciò che rimane poco chiaro è cosa ha portato Centcom a volere conclusioni più positive; di chi è stata la decisione?