USA. Esercitazione Cyber Intelligence della Five Eyes

52

Più di 650 professionisti informatici provenienti dal Dipartimento della Difesa, altre agenzie federali e da nazioni partner hanno lavorato insieme presso la sede del Joint Staff a Suffolk, in Virginia, nell’ambito dell’esercitazione Cyber Flag 19-1, un’esercitazione informatica della durata di una settimana progettata per migliorare la prontezza agli attacchi cyber e per costruire partnership tra coloro che sarebbero stati chiamati durante un evento reale per contrastare eventuali penetrazioni nelle infrastrutture informatiche critiche.

Venti squadre, tra cui alcune multinazionali o multiagenzia, hanno lavorato individualmente dal 21 al 28 giugno per contrastare attacchi e intrusioni su una rete di sistemi di controllo industriale, sulla supervisione e acquisizione dati costruita appositamente per l’esercitazione per simulare quella che potrebbe essere utilizzata da un impianto portuale con sede negli Stati Uniti, riporta un comunicato del Dod Usa.

«Cyber Flag 19-1 si concentra sulla difesa tattica e contro un avversario praticamente in diretta», ha detto l’ammiraglio John Mauger, direttore delle esercitazioni e dell’addestramento del Cyber Command degli Stati Uniti. «L’esercitazione è impostata per aumentare la prontezza della Forza informatica e approfondire le partnership e aumentare la prontezza degli alleati e dei partecipanti delle diverse agenzie governative che sono coinvolti nell’esercitazione». 

Tutti e cinque i membri dell’alleanza di intelligence “Five Eyes”, che comprende Stati Uniti, Regno Unito, Australia, Nuova Zelanda e Canada, hanno partecipato alla Cyber Flag. Tra i partner delle diverse Agenzie vi erano il Dipartimento per la sicurezza interna, l’Fbi e il dipartimento dell’Energia. Hanno partecipato anche professionisti informatici della Camera dei Rappresentanti e del Servizio Postale degli Stati Uniti.

Per garantire una maggiore comprensione tra le agenzie e le nazioni partecipanti, alcuni dei team erano misti. Il Comando cibernetico dello Us Army, ad esempio, ha lavorato con la Guardia Nazionale del Texas, il Corpo dei Marine ha lavorato con il Regno Unito, la Guardia Nazionale della Georgia ha fatto coppia con il Canada e la Guardia Nazionale della Pennsylvania ha lavorato con la Guardia Nazionale della Georgia. Il Cybercom Usa e lo Us Army stanno sviluppando quest’esperienza per consentire un addestramento collettivo.

Luigi Medici