Nuovo corso cubano di Washington

46

STATI UNITI D’AMERICA – Washington 17/10/2015. Il Tesoro degli Stati Uniti ha dato il via alle nuove regole commerciali e sulle restrizioni di viaggio a Cuba.

La decisione si inserisce nell’obiettivo dell’amministrazione Obama di normalizzare i rapporti con la nazione caraibica. In una dichiarazione il segretario al Tesoro Jack Lew aveva detto il 15 gennaio che gli Stati Uniti sono «avanti di un passo verso la sostituzione di politiche che non funzionavano». Secondo le nuove regole, gli americani non avranno bisogno di richiedere un permesso per viaggiare a Cuba. Sarà inoltre concesso a agenti di viaggio e compagnie aeree di fornire servizi senza licenza. Ma il turismo in generale a Cuba resta vietato. L’embargo sul commercio vecchio di decenni può essere completamente revocato soltanto dal Congresso, ma il presidente ha il potere per ridurre notevolmente le restrizioni. I viaggiatori degli Stati Uniti potranno importare beni fino a 400 dollari di valore per uso personale, tra cui 100 dollari di tabacco e alcol. Le nuove regole permettono agli istituti finanziari di accendere conti nelle banche cubane e sarà consentito alle aziende di spedire materiale e attrezzature a società private cubane. Cuba ha dato segni, da canto suo, di essere disposta a mantenere quanto promesso a Washington: il governo comunista ha rilasciato 53 prigionieri politici.