Ispanica alla guida della Small Business Agency USA

47

STATI UNITI – Washington. 16/01/14. Il presidente Barack Obama intende nominare Maria Contreras – Sweet, donna d’affari nativa del Messico, ex segretario di gabinetto della California, come capo dell’agenzia delle piccole e medie imprese statunitensi. L’annuncio è avvenuto ieri pomeriggio. La decisione di Obama è stata oggetto di grande interesse tra i leader ispanici, che volevano assicurarsi una presenza ispanica alle massime cariche della scala sociale-economico-politica degli Stati Uniti.

Contreras – Sweet è nata in Guadalajara, Messico si è già occupata diPMI ed è stata un avvocato per i diritti degli ispanici. Come segretario del Business Agency, Trasporti e abitazioni della California tra il 1999 e il 2003, è stato il primo ispanico a servire come segretario dell’ufficio di Stato, dove ha supervisionato 40.000 dipendenti e un bilancio di 12.000 milioni di dollari. Nel 2006 ha fondato la Banca Proamérica, un istituto finanziario volto ad aiutare le piccole e medie imprese. In precedenza è stato presidente e co -fondatore della società di private equity che fornisce finanziamenti alle piccole imprese in California. «Se si guarda alla sua straordinaria carriera, lei è il candidato eccellente» ha detto il portavoce della Casa Bianca, Jay Carney ai giornalisti a bordo dell’aereo presidenziale, nel viaggio di Obama in North Carolina per promuovere il centro produzione di innovazione

Contreras -Sweet, se confermata dal Senato, sarebbe il secondo ispanico al gabinetto del secondo mandato di Obama. L’altro è il segretario del Lavoro, Thomas Perez.
«Speriamo che, dopo la conferma Contreras – Sweet, prenda subito contatto con le organizzazioni delle piccole e medie imprese e gli imprenditori per ascoltare le loro idee e preoccupazioni», ha dichiarato Karen Kerrigan, presidente e CEO del Consiglio, delle piccole imprese e del commercio. «Nell’ultimo anno o più, il CPE è rimasta al buio per quanto riguarda l’attenzione da parte del governo».