USA interessati a aeroporto Abu Hajar

8

STATI UNITI D’AMERICA – Washington 04/02/2016. Vista la probabilità dello schieramento di un contingente statunitense, i curdi siriani stanno espandendo una base aerea nel nord-est della Siria che potrebbe essere utilizzata per scopi militari oltre che umanitari.

Citando fonti curde e degli Stati Uniti, l’emittente Voice of America riporta che l’aeroporto di Abu Hajar, base aerea nella zona di Rmelan a nord della Siria, controllato Ypg e altre forze siriane, sta subendo lavori di ampliamento. Il campo di volo è stato esteso da 700 metri a 1.300 metri, abbastanza lungo per consentire ai C-130 di atterrare e rifornire chi combatte lo Stato Islamico nella zona. Anche se gli Usa hanno suggerito il prolungamento della pista, non ci sono fisicamente truppe Usa a terra in questi momento. Anzi gli Usa smentiscono che sia una loro iniziativa. Questo campo di volo è a 120 km dall’aeroporto Qamishli, un aeroporto civile controllato dal governo siriano utilizzato dagli aerei russi.