URUGUAY. Pechino conferma investimenti nell’area LAC

34

Il China-Lac 2017 Business Summit, che si terrà a fine anno nella città uruguayana di Punta del Este, sarà una “grande vetrina” per il paese sudamericano e per l’America Latina. Lo ha annunciato il direttore dell’agenzia per l’esportazione Uruguay XXI, Antonio Carambula, riporta Efe.

Il vertice, considerata la principale riunione di business tra Cina, America Latina e Caraibi, si svolgerà dal 30 novembre al 2 dicembre presso il Convention Center a Punta del Este con la partecipazione di più di 500 aziende.

«La Cina è il nostro principale partner commerciale (…) Dobbiamo incrementare gli scambi, ma, in aggiunta, la Cina è uno dei principali fornitori di investimenti nel mondo», ha detto in conferenza stampa Carambula.

«Allora, questa è una grande vetrina per l’Uruguay e anche per l’America Latina, senza dubbio», ha aggiunto il dirigente uruguayano.

Il direttore di Uruguay XXI ha detto che questa sarà la XI edizione di un vertice che «è in crescendo in termini di dimensioni, ma anche in termini di qualità».

«Il governo cinese considera come una delle sue priorità il rapporto tra Cina e America Latina», ha poi sottolineato.

Inoltre, Carambula ha osservato che la scelta dell’Uruguay come sito della manifestazione «è stato difficile da raggiungere», ricordando quando con il ministro degli Esteri uruguayano Rodolfo Nin Novoa ha firma il documento di accettazione per la manifestazione.

Ha anche sottolineato l’importanza della visita ufficiale del Presidente uruguaiano Tabare Vazquez, insieme a diversi ministri del governo, in Cina nel mese di ottobre 2016, definendola «il tocco finale» nella realizzazione della manifestazione.

«È stata la prima tappa, e ora arriva una seconda fase in cui siamo già, che è l’organizzazione e anche la promozione dell’evento», ha detto.

Carambula ha poi aggiunto che i settori di attività predominanti al vertice saranno quelli dell’agricoltura, dei trasporti, della logistica e delle comunicazioni, accanto ai servizi in genere.

Maddalena Ingrao