Uruguay: manuale per la Cannabis

37

URUGUAY – Montevideo 10/10/2014. Quasi un anno dopo la legalizzazione della produzione e vendita di marijuana, è stato pubblicato il primo manuale su come coltivare e consumare la cannabis.

Secondo l’agenzia Efe, il volume, intitolato “Uruguay se planta”, edito dal gruppo Proderechos, descrive in dettaglio come coltivare la pianta ed i diversi modi di consumarla. Nel dicembre 2013, l’Uruguay è diventato il primo paese del continente americano a legalizzare la produzione, la vendita e il consumo di marijuana. Dal 1 agosto 2014, i cittadini uruguaiani e i residenti permanenti legali possono richiedere presso l’ufficio postale locale la una licenza di coltivare in casa piante di marijuana. Secondo il manuale, la licenza consente la coltivazione fino a un massimo di sei piante, una produzione massima di 480 grammi all’anno per il consumo personale. Secondo la legge, gli utenti possono formare un gruppo, al massimo di 45 membri, per coltivare fino a 99 piante di marijuana. Il governo uruguayano a settembre 2014 ha offerto alle aziende interessate di coltivare in serra le piante per la vendita presso le farmacie, sia per scopi medici che ricreativi. Chi non coltiva, può, infatti, acquistare fino a 40 grammi al mese di prodotto in farmacia per meno di un dollaro. Oltre ad una descrizione dettagliata della legge e dei regolamenti attuativi, il manuale ha una intera sezione dedicata ai consigli sulla coltivazione in casa della marijuana. È anche presente una breve storia della cannabis, una descrizione degli effetti sull’uomo delle sostanze psicoattive presenti nella marijuana e le ricette di cucina che vedono la marijuana come ingrediente.