Scioperi in Uruguay contro il caro-vita

26

URUGUAY – Montevideo 01/07/2016. Diverse migliaia di lavoratori uruguaiani hanno partecipato il 29 giugno ad uno sciopero generale di quattro ore contro le misure proposte per ridurre il deficit di bilancio pari a quasi il 4 per cento del Prodotto interno lordo.

Si tratta delirino passo diana sedei di azioni di protesta che andranno a d aumentare nel prosieguo del tempo. Le misure, riporta Efe, incluse in un disegno di legge in discussione al Congresso, includono il ritardo di alcuni tipi di spesa pubblica, come la sanitaria; una possibilità cui si oppongono i sindacati. Il presidente della federazione del lavoro Pit-Cnt, Fernando Pereira, ha detto che rimandare la spesa pubblica «è un fatto grave» e che il governo deve trovare i soldi attraverso le tasse sulle attività e sulle rendite degli uruguaiani più ricchi. Inoltre, il Pit-Cnt sta chiedendo che le regolazioni del costo della vita per gli accordi salariali siano fatte annualmente, e non ogni due anni come vuole il governo, per garantire che i salari dei lavoratori non perdano potere d’acquisto con un’inflazione al 11 per cento.