UNIONE EUROPEA. È realtà l’accordo con il MERCOSUR 

78

«Due decenni di negoziati tra l’Unione europea e il blocco brasiliano del Mercosur hanno dato i loro frutti il 28 giugno scorso con la firma di un accordo commerciale», ha dichiarato il Presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker: «#Mercosur #accordo commerciale fatto! Un momento storico», ha twittato. «Nel bel mezzo delle tensioni commerciali internazionali, stiamo inviando un forte segnale del fatto che siamo a favore di un commercio basato su regole. Il più grande accordo commerciale che l’UE abbia mai concluso. Un risultato positivo per l’ambiente e i consumatori», ha scritto Juncker su Twitter.

Insieme, il Mercosur (Argentina, Brasile, Paraguay e Uruguay) e l’UE rappresentano un mercato di quasi 780 milioni di persone con un PIL combinato di 19 trilioni di euro (21,6 trilioni di dollari), riporta Efe. «Il nuovo quadro commerciale – parte di un più ampio accordo di associazione tra le due regioni – consoliderà un partenariato politico ed economico strategico e creerà significative opportunità di crescita sostenibile per entrambe le parti, nel rispetto dell’ambiente e della tutela degli interessi dei consumatori dell’UE e dei settori economici sensibili», ha dichiarato la Commissione europea in una dichiarazione.

Oltre a sostenere i “più elevati standard” di sicurezza alimentare e di tutela dei consumatori, il documento «contiene impegni specifici sui diritti dei lavoratori e la tutela dell’ambiente, compresa l’attuazione dell’accordo di Parigi sul clima e le relative norme di applicazione», secondo la dichiarazione. «Attraverso questo patto commerciale, i paesi del Mercosur hanno deciso di aprire i loro mercati all’UE. Questa è ovviamente una grande notizia per le imprese, i lavoratori e l’economia di entrambe le sponde dell’Atlantico», ha detto Juncker, osservando che le imprese europee risparmiano 4 miliardi di euro all’anno in tariffe.

I funzionari dell’UE e degli Stati membri del Mercosur hanno iniziato una nuova serie di discussioni tecniche la scorsa settimana a Bruxelles per gettare le basi per un incontro dei responsabili politici. Queste sessioni hanno fatto seguito a una lettera a Juncker da parte di sette capi di governo dell’UE, che lo esortano ad accelerare i colloqui con il Mercosur per una conclusione positiva.

Lucia Giannini