Nasce ESUDE

51

ECUADOR – Quito, 17/04/2015. L’Unione delle Nazioni Sudamericane (Unasur) ha aperto il 16 aprile le celebrazioni per l’ottavo anniversario della sua creazione.

Unasur concentra la sua attività sull’integrazione politica, sociale, economica e ambientale della regione. Il 17 aprile 2007 a Isla Margarita, i capiti Stato dei paesi sudamericani diedero vita al progetto creato a Cuzco dal nome di Unasur , decidendo di istituire un Segretariato Permanente in Ecuador. Si è svolta oggi l’Assemblea straordinaria di Unasur, presieduta dal presidente provvisorio Jose Arocena allo scopo di rivedere la performance del gruppo tecnico per il coordinamento elettorale.
I vice ministri della Difesa, Luis Medina (Venezuela), Jorge Menendez (Uruguay), Victor Picagua (Paraguay), Ivan Vega (Perù), Jhon Achong (Suriname) e Fernando Aramayo (Bolivia), paretecipano ad una riunione straordinaria del Consiglio sudamericano della Difesa. Nel corso della riunione verrà nominato il segretario della Scuola sudamericana delle Difesa (Esude) per gestire questo centro educativo creato su iniziativa dei membri Unasur per addestrare personale civile e militare in tema di sicurezza regionale. Il ministero della Difesa dell’Ecuador, ha detto attraverso il suo account Twitter che i rappresentanti dei 12 paesi membri hanno deciso di designare il brasiliano Antonio Ramalho come primo segretario dell’Esude. Alla riunione hanno partecipato il Vice Ministri della Difesa di Ecuador, Venezuela, Uruguay, Paraguay, Suriname, Bolivia, Perù e Argentina. Erano presenti anche delegati di Cile, Colombia e del Center for Strategic Defense Studies e il Segretario Generale di Unasur, Ernesto Samper. Il ministro della Difesa dell’Ecuador Fernando Cordero, ha detto che la nuova istituzione è posta sotto il Consiglio sudamericano della Difesa di Unasur, è sarà uno spazio per l’integrazione degli eserciti dell’area.
Il ministro della Difesa dell’Ecuador, Fernando Cordero, ha detto che Esude servirà a concretizzare«una dottrina comune in termini di difesa della regione sudamericana (…) una zona di pace, una zona di stabilità democratica e dove le differenze non sono risolte con l’interventismo, né con la violenza». La filosofia di Difesa della regione, ha detto il ministro, non prevede corsi di formazione per la guerra, ma prende in considerazione l’importanza degli aspetti deterrenti per le “nuove minacce”. Uno dei settori in cui esule opererà dietro finanziamenti dei Paesi Unasur sarà la difesa cibernetica, materia richiesta da tutti i paesi del blocco.