l’UE approva accordo Grecia – TAP

7

UNIONE EUROPEA -Bruxelles 04/03/2016. La Commissione europea ha approvato l’accordo tra la Grecia e la Trans Adriatic Pipeline, permettendo al nuovo gasdotto di entrare in Europa.

Lo ha annunciar la Commissione sul suo sito web il 3 marzo. L’accordo stabilisce come TAP dovrà costruire e gestire la linea e definisce i rispettivi obblighi delle parti. In particolare, l’accordo prevede che Tap goda di un regime fiscale specifico per 25 anni dall’inizio delle operazioni commerciali. «La Commissione europea ha trovato che l’accordo tra le autorità greche e la Trans Adriatic Pipeline è in linea con le regole sugli aiuti di Stato dell’Ue (…) Il progetto migliorerà la sicurezza e la diversità dell’approvvigionamento energetico dell’Ue senza falsare indebitamente la concorrenza nel mercato unico», si legge. La costruzione di Tap dovrebbe iniziare a metà del 2016 e suoi azionisti sono Bp (20 per cento), Socar (20 per cento), Snam S.p.A. (20 per cento), Fluxys (19 per cento), Enagas (16 per cento) e Axpo (5 per cento).