Colpa dell’UE se SOCAR non è ancora in DESFA

3

GRECIA – Atene 03/04/0216. Il ritardo nell’acquisizione del 66 per cento di Desfa da parte di Socar è responsabilità della Commissione europea.

Secondo il ministro di Ambiente, Energia e Cambiamento climatico della Grecia Panos Skourletis, citato dalla gran parte dei media greci, le domande della Commissione europea hanno rallentato il processo. «La privatizzazione di Desfa è in ritardo a causa dell’opposizione al trasferimento di un blocco azionario di controllo a Socar», ha detto Skourletis, aggiungendo che il governo greco non ha intenzione di privatizzare altre risorse energetiche. Socar ha vinto una gara d’appalto nel dicembre 2013 per la cessione del 66 per cento delle azioni Desfa per 400 milioni di euro. La Commissione europea ha avviato un’indagine sulla conformità della transazione con le normative dell’Ue nel novembre 2014.