L’UE scongela una banca iraniana

72

UNIONE EUROPEA – Bruxelles 23/01/2015. L’alta corte dell’Unione europea ha annullato le sanzioni imposte su una banca iraniana e contro una compagnie di spedizione e le società ad essa collegate, perché accusate di essere legate al programma nucleare di Teheran.

Il tribunale ha stabilito il 22 gennaio che l’Ue non aveva giustificato la sua decisione di imporre il congelamento dei beni e delle risorse economiche di Bank Tejarat, banca commerciale iraniana. Ha poi detto che l’Unione europea non ha stabilito se la banca avesse sostenuto la proliferazione nucleare o aiutare altri ad evitare le sanzioni. Con un altra sentenza, si è stabilito che l’Unione europea non aveva provato il sostegno al programma nucleare iraniano di Ocean Capital Administration e di altri gruppi di trasporto iraniani.