Fondo UE per la repubblica Centro Africana

47

ITALIA – Firenze. 15/07/14. L’Unione europea lancerà il suo primo fondo fiduciario per contribuire alla stabilizzazione e alla ricostruzione dell’Africa Centrale.

L’UE continuerà i suoi sforzi per dare una mano al CAR. Fonte Commissione europea. Questo fondo si chiamerà Bekou, “speranza” in Sango, avrà un importo iniziale di 64 milioni di euro e 41 milioni nell’UE 5.000.000 versati dalla Francia e 5 dalla Germania nel 2014, 3 milioni Paesi Bassi. L’accordo è stato firmato oggi a margine di una riunione dei ministri di sviluppo dell’Unione europea a Firenze (Italia), dai primi donatori, compresa la Commissione europea, Francia, Germania e Paesi Bassi. Secondo la Commissione, il fondo fiduciario «contribuirà alla ricostruzione del paese, ripristinando fra i governi nazionali e locali, ripristino dei servizi economici e fondamentali attività (elettricità, trasporti, sanità e istruzione)».  «Le sue attività mirano anche a consentire ai paesi vicini di superare le conseguenze della crisi nella Repubblica Centrafricana», che ha causato l’afflusso di decine di migliaia di profughi nelle zone di frontiera in Camerun, Ciad, Repubblica Democratica del Congo e Congo . Secondo la Commissione, «l’importanza della crisi politica e della sicurezza in Africa centrale, le difficili condizioni delle apparecchiature, fornitura di servizi di base e funzionamento della pubblica amministrazione richiedono che il sostegno internazionale strutturato e adattato alle situazioni di fragilità possono essere organizzati in modo rapido ed efficiente. La Commissione ricorda di aver già pagato 84.500.000 € in aiuti umanitari alla Repubblica Centrafricana dal dicembre 2012».