Ma Yanukovych è morto?

51

UCRAINA – Kiev. 29/05/14. In Italia la notizia non è molto circolata ma sui media russi e ucraini sì. L’ex presidente Yanukovych tra il 3 e l’8 marzo sarebbe morto di infarto nell’ospedale di Rostov. Il tam tam l’ha dato un attivista via facebook, Michael Swan, secondo cui, il 4 marzo un suo amico, che lavora in un ospedale a Rostov-on-Do avrebbe visto morire l’ex presidente. Putin il giorno dopo la sua morte avrebbe detto, che aveva sentito l’ex presidente ucraino e che stava bene.

La testata mixnews.lv scrive nei giorni successivi, che il «parlamentare della Duma di Stato russa, Vanchugov ha detto Viktor Yanukovych è morto, e quindi non è riuscito il piano di Putin per un intervento su vasta scala in Ucraina da parte dei russi».
«Yanukovich è morto di un attacco di cuore, tra il 3 marzo all’8 dopo il suo ricovero in ospedale a Rostov. Secondo le mie informazioni, Yanukovich doveva essere una figura chiave nel piano di Putin per la federalizzazione dell’Ucraina. Yanukovich doveva, nel suo stato di presidente in fuga, chiamare Vladimir Putin per l’intervento militare in Ucraina continente, ma questo non è accaduto». Dice Vanchugov.
Egli ha spiegato alla testata che nella conferenza stampa a Rostov a parlare non era Viktor Yanukovich ma un suo sosia.
«Se Yanukovich fosse stato in vita, oggi come legittimo presidente avrebbe chiarito che avrebbe fatto appello per aiutare tutti i residenti ad est, al Cremlino. Ma Putin non ha avuto il tempo di preparare, il suo sosia o Putin ha deciso di uscire lateralmente» dice il deputato Duma di Stato russa.
Secondo lui, il Cremlino presto annuncerà la morte di Yanukovych in quanto non ha bisogno di nascondersi. A confermare che in conferenza stampa a parlare non fosse il previdente dell’Ucraina anche Chornovil, che ha lavorato con Yanukovych per 4 anni. La testata eisvezia sostiene che Yanukovych sia morto alle 24.00 del 3 marzo per infarto all’ospedale di Rostov. Su you tube c’è anche un video che ritrae l’ex presidente nella cassa da morto.
I familiari di Yanukovych non hanno né confermato né smentito.