Niente più gas russo per Kiev

40

RUSSIA – Mosca 27/02/2015. È possibile che la Russia sospenda le forniture di gas all’Ucraina, prima all’inizio di marzo, se la compagnia nazionale petrolifera e del gas dell’Ucraina Naftogaz non pagherà.

Stando a Ria Novosti, il ministro dell’Energia russo Alexander Novak ha detto che la fornitura di gas potrebbe interrompersi prima dell’incontro trilaterale di Bruxelles del 2 marzo tra i ministri dell’energia della Russia, dell’Ucraina e il vicepresidente della Commissione europea per l’Energia Maros Sefcovic. Novak ha detto in conferenza stampa che i volumi di gas che saranno consegnati all’Ucraina copriranno solo fino alla fine della settimana. «Se in questi giorni, oggi o prima di lunedì, il pagamento fosse effettuato, i successivi volumi di gas saranno consegnati», ha detto Novak. Una dichiarazione simile in precedenza era venuta dal rappresentante ufficiale di Gazprom, Sergei Kupriyanov. Kupriyanov  aveva detto il 26 febbraio che se Naftogaz non avesse provveduto al pagamento anticipato per la consegna di gas di marzo prima della fine della settimana, la fornitura di gas all’Ucraina sarebbe stata bloccata. Come previsto dal programma invernale, Naftogaz ha pagato a Gazprom circa 830 milioni di dollari tra dicembre 2014 e febbraio 2015, secondo i calcoli del Fondo nazionale per la sicurezza energetica russa.