Kiev: Mosca ci ha aggredito

55

FRANCIA – Strasburgo 27/01/2015. La Russia ha invitato l’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa a fornire le prove che la Russia abbia truppe in Ucraina.

Il 27 gennaio, il delegato russo presso l’assemblea, Alexei Pushkov, ha detto. “Non c’è un solo russo che ha invaso l’Ucraina e abbiamo bisogno di una prova dell’esistenza delle forze armate russe. Non abbiamo visto nessuna prova in merito», durante la discussione sulla situazione umanitaria in Ucraina. La scorsa settimana, il Consiglio nazionale di difesa e sicurezza ucraino ha affermato che due battaglioni dalle forze armate russe avevano apparentemente attraversato il confine russo-ucraino. Tuttavia, il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti non è stato in grado di confermare i fatti. Secondo gli osservatori Osce presenti in due valichi di frontiera al confine russo-ucraino, non vi era stata alcuna circolazione di attrezzature militari oltre il confine. La seduta plenaria è prevista per la sera del 28 gennaio. Il programma della sessione prevede la discussione della crisi in Ucraina. Sempre il 27 gennaio, il parlamento ucraino, la Verkhovna Rada, ha approvato, con 271 voti su 289, una dichiarazione in cui si definisce la Russia come paese aggressore, riporta l’agenzia di stampa Interfax. La Verkhovna Rada ha anche esortato i parlamenti di altri Stati e le organizzazioni internazionali a fare lo stesso e ad aumentare la pressione sulla Russia. Il parlamento ucraino ha definito anche le auto-proclamate “Repubblica Popolare di Donetsk” e la “Repubblica Popolare di Lugansk”, come organizzazioni terroristiche.