UCRAINA. Poroshenko accusa la Russia di minare l’unità del paese

77

Le autorità russe iniziano a capire che non è possibile sconfiggere l’Ucraina con la forza, così hanno deciso di farla “saltare in aria” da dentro, ha detto il presidente ucraino Petro Poroshenko ad una celebrazione in occasione del terzo anniversario della creazione della Guardia Nazionale.

«La Russia ha da tempo capito che non possono prendere l’Ucraina a mani nude. Ecco perché stanno facendo notevoli sforzi per coinvolgere gli ucraini minandoci dall’interno. Riuscirci o meno, dipende non solo dai politici, ma anche in gran parte da voi, sulla vostra resistenza, il vostro patriottismo e sui combattenti rispettati, gli eroi della Guardia nazionale» ha detto Poroshenko ripreso dall’agenzia Unian.

«Facciamo le congratulazioni di tutta l’Ucraina alla Guardia Nazionale, garante del rispetto della legge e dell’ordine, della rigorosa applicazione delle leggi, chiave per costruire uno stato sovrano e democratico secondo standard europei», ha detto il presidente ucraino.

La dirigenza politica ucraina, compreso lo stesso Poroshenko accusa la Russia di ingerenza negli affari interni del paese. In particolare, Kiev ritiene che Mosca sia coinvolta nei combattimenti nel Donbass, mentre le autorità russe negano tutte le accuse, definendole prive di fondamento.

Prima del presidente, prosegue Unian, il comandante del prestigioso battaglione Kulczycki, della Guardia Nazionale, colonnello Viktor Talochko (nella foto con il presidente ucraino), aveva detto che la Russia sta cercando modi diversi per dividere la società ucraina e distruggerla.

«Come tre anni fa, anche ora il nostro obiettivo, l’obiettivo del battaglione di volontari, è uno solo: quello di proteggere il nostro paese, e la vittoria sarà sicuramente nostra», ha detto Talochko.

Il 17 gennaio il parlamento ucraino ha stabilito che in Ucraina il 14 marzo venga celebrata la Giornata del volontariato ucraino. La festa è stata creata, prosegue l’agenzia ucraina, per onorare il coraggio e l’eroismo dei difensori della indipendenza, la sovranità e l’integrità territoriale dell’Ucraina, promuovere il rafforzamento dello spirito patriottico nella società, una maggiore attenzione del pubblico.

Anna Lotti