Ucraina: coperto finalmente il reattore 4 di Chernobyl

108

di Lucia Giannini UCRAINA – Kiev 03712/2016. Il reattore n. 4 della centrale nucleare di Chernobyl in Ucraina è stato completamente coperto da un nuovo scudo protettivo che dovrebbe durare 100 anni.

Il reattore Quattro, al centro del disastro nucleare nel 1986 e altamente radioattivo, è stato coperto 30 anni dopo l’incidente da una grande opera di ingegneria, conclusasi il 28 novembre, e finanziata dalla Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo. La nuova struttura a forma di arco, alta 108 metri, larga 150 metri e lunga 256 metri, pesa 30000 tonnellate ed è stato costruito sui 180 metri dal reattore distrutto.

Negli ultimi 30 anni, il reattore era stato protetto da uno scudo di cemento innalzato frettolosamente dopo il disastro e ora gravemente deteriorato; la nuova copertura è stata installata utilizzando un unico sistema di binari e gru di controllo remoto e robot all’interno del rifugio, per poi iniziare lo smantellamento delle opere sullo scudo originale nel prossimo anno. Secondo gli esperti, il rifugio originale è in cattive condizioni ed è a rischio di affondare nel terreno.

Il presidente ucraino Petro Poroshenko ha partecipato alla cerimonia d’inaugurazione della copertura del reattore, insieme ai rappresentanti di paesi che hanno donato le risorse per il progetto e ai membri delle imprese di costruzione coinvolte.

Il disastro ebbe luogo il 26 aprile 1986, quando il reattore quattro è stato scosso da una serie di esplosioni ed è andato in fiamme, espellendo materiale altamente radioattivo nell’atmosfera.