Rinviati i colloqui di pace per l’Ucraina

56

UCRAINA – Kiev 20/12/2014. Un leader separatista ucraino ha detto che non si terrà un nuovo round di colloqui di pace tesi a risolvere il conflitto tra il governo di Kiev e ribelli il 21 dicembre, come si sperava.

L’agenzia di stampa Interfax, che pubblica la notizia, riporta che nei colloqui nella capitale bielorussa, Minsk, tra Russia, Ucraina e l’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa tenutisi a settembre, era stato mediato un cessate il fuoco tra Kiev e ribelli filo-russi. La tregua è stata poi disattesa da entrambe le parti, ma la violenza è diminuita in modo significativo nel mese di dicembre, di fronte alle speranze di ulteriori colloqui. Petro Poroshenko aveva detto che i rappresentanti di entrambe le parti erano stati in grado di troverai accordo sulla data del 21 dicembre per discutere l’attuazione delle fasi successive dell’accordo. Denis Pushilin, vice presidente del “Consiglio del Popolo” dei separatisti, ha però detto che la data era ancora da stabilire. «Ci auguriamo che un nuovo incontro a Minsk avvenga prima del nuovo anno» ha detto all’Interfax. In precedenza il 19 dicembre, il ministro degli Esteri tedesco Frank-Walter Steinmeier aveva esortato il gruppo ad incontrarsi di nuovo al più presto possibile.«Dobbiamo fare ogni sforzo per ottenere questo risultato, perché alla prossima riunione vogliamo vedere offerte sullo scambio di prigionieri, sulla linea di demarcazione, sulla zona cuscinetto», ha detto Steinmeier ai giornalisti a Kiev dopo il colloquio con Poroshenko.