UCRAINA. A fuoco il più grande deposito di munizioni di Kiev

87

Nella regione ucraina di Kharkiv è andato a fuoco un grande deposito di munizioni.

L’incendio nel deposito di Balakleya è iniziato nella notte del 23 marzo. Balakleya è il più grande magazzino militare in Ucraina: vi sarebbero conservate 138 mila tonnellate di munizioni.

Testimoni oculari, riporta Ria Novosti, affermano di aver visto cadere un oggetto su un magazzino lanciato da un aereo che potrebbe aver provocato l’esplosione. Sul luogo sono stati impiegati 300 soccorritori e 55 unità mobili.

La causa dell’incidente per le autorità ucraine vede coinvolte le forze armate della Russia e le autoproclamate repubbliche popolari di Donetsk e Luhansk, che però hanno negato ogni accusa.

In tutto nella zona vivono circa 35 mila persone, di cui quasi ventimila sono state evacuate. Un villaggio a 16 km dal luogo dell’incendio, Prishib è stato interamente evacuato, si tratta di 2.700 persone; anche i villaggi di Yakovenkova, Volohov, Yar a 20 km da Balakleya, sono stati interamente evacuati, così come la stessa cittadina di Balakleya da cui sono state evacuate 16317 persone. Per tutti gli evacuati nella regione di Kharkiv, le autorità locali hanno aperto sei punti di evacuazione, dove hanno organizzato distribuzione di cibo e cure mediche.

La regione è stata temporaneamente privata dell’elettricità e del gas, per prevenire il rischio di ulteriori esplosioni nei sistemi. Lo stesso trasporto ferroviario alla stazione Balakleya è stato temporaneamente sospeso ed è stata vietata la circolazione delle automobili.

tutte le più alte autorità ucraine si sono recate sul luogo dell’incendio per valutare la situazione. Le perdite potranno essere valutate solo dopo che sarà spento l’incendio, ha detto il ministero della Difesa ucraino. Nel frattempo, Kiev ha chiesto aiuto da parte delle organizzazioni internazionali.

Il deposito di Balakleya ha già subito un tentativo di incendio nel 2015, bloccato però sul nascere prima che le munizioni iniziassero a esplodere.

Anna Lotti