UCRAINA. 2629 militari ucraini uccisi nel Donbass

144

Le forze di sicurezza ucraine ha cercato di sfondare le forze di difesa della milizia nel sud dell’autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk, ma hanno dovuto ritirarsi, perdendo dieci uomini, il 20 marzo. Secondo quanto riporta il ministero della Difesa della Dni, ripreso da Ria Novosti, un gruppo di uomini con la copertura di lanci di mortaio e veicoli blindati ha cercato di entrare nel territorio della Dni per compiere operazioni di sabotaggio e ricognizione, secondo il ministero, nella zona di Kominternovo.

Nonostante il mancato sfondamento, le forze della repubblica ribelle sono state costrette a ritirarsi nelle loro posizioni originali. Secondo il ministero della Difesa del Donetsk, le forze ucraine hanno perso dieci uomini e hanno avuto cinque uomini feriti, oltre alla distruzione di un BMP-1.

In precedenza, il vice capo del comando operativo delle forze del Dni, Eduard Eduard Basurin, aveva detto che quattro appartenenti alle forze di sicurezza ucraine erano stati uccisi in precedenti scontri. Secondo lui, la ragione degli scontri a fuoco è stata la «redistribuzione delle zone dei flussi di controllo del contrabbando».

Dall’inizio del conflitto nel Donbas in totale sono rimasti uccisi 2629 militari ucraini, e 9453 soldati sono rimasti feriti. Sono questi dati forniti dal ministero della Difesa dell’Ucraina sulle operazioni militari nel Donbass.

Si tratta di 2220 uomini appartenenti alle forze armate dell’Ucraina, il resto sono uomini della Guardia Nazionale e del Ministero dell’Interno.

Kiev nel frattempo non esclude, nonostante la crisi, un aumento delle spese per la difesa.

«Se all’inizio del 2014, le spese per la difesa rappresentavano l’1% del Pil, nel 2016 i nostri sforzi congiunti, hanno portato queste spese al 3,2%, ed è possibile che questa percentuale dovrà aumentare ulteriormente», – ha detto il presidente Petro Posorshenko in una riunione del Consiglio delle regioni, in onda del canale 112 Ucraina, il 20 marzo.

Nel bilancio dello Stato dell’Ucraina per il 2017 per finanziare settore della difesa e della sicurezza del paese sono previsti 136 miliardi di grivna, pari al 5% del Pil. Lo scorso anno per la Difesa furono previsti 114 miliardi grivna.

Anna Lotti