I vettori dello sviluppo turkmeno 2017

19

TURKMENISTAN – Ashgabat 16/09/2016. Il presidente del Turkmenistan Gurbanguly Berdimuhamedov ha elencato i principali vettori di sviluppo socio-economico del paese inseriti nel bilancio dello Stato 2017.

Riporta la notizia il quotidiano Turkmenistan: Altyn Asyr. Il presidente Berdimuhamedov ha osservato che il paese continuerà nelle riforme per uno sviluppo economico diversificato e integrato. Le riforme prevedono l’attuazione di importanti progetti di investimento di rilevanza internazionale e regionale. Uno dei compiti principali sarà quello di garantire la protezione sociale, aumentando gli stipendi, le pensioni e le borse di studio almeno del 10 per cento. Il programma di investimenti per il 2017 prevede la costruzione di circa 400 strutture, tra cui 270 stabilimenti di produzione e 130 strutture sociali. Si prevede di investire la maggior parte degli introiti nel gasdotto Turkmenistan-Afghanistan-Pakistan-India (Tapi). Secondo quanto riferito dal giornale, nel 2017, il paese si concentrerà sullo sviluppo del settore energetico, nella ricostruzione delle centrali elettriche e nella costruzione di nuove e questo renderà possibile aumentare il volume di fornitura di energia elettrica ai paesi limitrofi e garantire la fornitura di energia elettrica senza interruzioni ai consumatori nazionali. Parlando dell’industria chimica, Berdimuhamedov ha sottolineato la necessità di fare grandi investimenti nella costruzione di un complesso di estrazione e lavorazione per la produzione di concimi potassici a Garlyk, nella provincia di Lebap e di un impianto di carbamide a Garabogaz villaggio di provincia Balkan; inoltre si prevede di creare una serie di impianti per la produzione di bromo e iodio.