Antiriciclaggio in Turkmenistan

7

TURKMENISATAN – Ashgabat 21/11/2015. L’Osce, il 20 novembre, ha tenuto ad Ashgabat, una tavola rotonda sullo sviluppo del sistema anti-corruzione del paese, si legge nel sito dell’Osce.

Rappresentanti delle istituzioni finanziarie, forze dell’ordine e organi di controllo del Turkmenistan, compresi i membri della commissione interministeriale per la lotta contro al riciclaggio e al finanziamento del terrorismo, hanno discusso l’applicazione del sistema di prevenzione del riciclaggio di denaro nella lotta contro la corruzione. La tavola rotonda è stata preceduta da un seminario di due giorni sui meccanismi per prevenire e combattere la corruzione. Il centro Osce di 
Ashgabat ha organizzato il seminario per migliorare la capacità del personale turkmeno in conformità agli standard internazionali e alle migliori prassi degli Stati Osce nella lotta alla corruzione. Il direttore del Centro Osce di Ashgabat, Ivo Petrov, ha ricordato la decisione della prevenzione della corruzione, adottata dal Consiglio dei ministri dell’Osce nel 2014 in cui si raccomanda lo sviluppo e l’attuazione di leggi e politiche di prevenzione anti-corruzione, e l’adozione di misure concrete per promuovere e combattere tutte le forme di corruzione a tutti i livelli, sia nel settore pubblico e privato. Giuseppe Lombardo, esperto italiano del settore ha informato i partecipanti al seminario della Convenzione delle Nazioni Unite contro la corruzione, nonché ha portato esempi di vari tipi di corruzione e delle migliori pratiche nella prevenzione e nella lotta al fenomeno. Inoltre, Lombardo ha evidenziato l’uso di strumenti antiriciclaggio nella prevenzione e lotta contro la corruzione e ha discusso con i partecipanti di prevenzione. Gli eventi si sono svolti presso il Centro per la governance, creato nel 2014 dal ministero delle Finanze del Turkmenistan, con il sostegno del Centro Osce.