Due partiti in competizione per il Turkmenistan

68

TURKMENISTAN – Asgabat. 17/12/13. A soli due giornidalal tornata elettorale in Turkmenistan tutti pensano che poco cambierà nel quadro politico del parlamento. Secondo le stime preliminari di esperti e osservatori, infatti, si può dire che la posizione politica del parlamento nel suo complesso, così come la sua fedeltà alla politica del presidente turkmeno Gurbanguly Berdimuhamedov rimarrà invariata dopo le elezioni del 15 dicembre.

Secondo le stime delle organizzazioni, che hanno monitorato la preparazione di questo importante evento politico nel paese, la stragrande maggioranza dei candidati ha preso una posizione pro – governo, come nelle ultime elezioni parlamentari tenutosi nel 2008. Come risultato di tale elezione, il numero dei membri del parlamento è passato dal 65 a 125. Non vi erano altri partiti, tranne il Partito Democratico turkmeno, che potevano partecipare alle elezioni. Questo empasse è stato risolto con la nuova costituzione, che non definisce più il Turkmenistan come un paese a partito unico. Tuttavia nessuno dei partiti di opposizione hanno partecipato alle elezioni nel 2008. Le elezioni di domenica saranno, dunque, le prime in cui a contendersi la presidenza saranno due partiti. Il Partito Democratico e il Partito degli industriali e imprenditori. Inoltre vi sono altre organizzazioni che hanno nominato dei candidati per il parlamento come l’Associazione dei sindacati, Unione delle donne, Magtymguly Organizzazione giovanile e diversi gruppi di cittadini. Missioni di osservazione presso l’Ufficio OSCE per le istituzioni democratiche e i diritti umani (ODIHR) sono stati ad Ashgabat per osservare le elezioni e hanno già dato parere favorevole. In conformità con la legislazione del Turkmenistan un candidato per il parlamento che ottiene la metà dei voti è considerato il vincitore delle elezioni.
I risultati ufficiali delle elezioni devono essere pubblicati sulla stampa, non più tardi di dieci giorni dopo le elezioni. Il Turkmenistan è oggi è una repubblica, ed ha in divenire una serie di riforme per lo sviluppo del paese. Aderendo alla posizione di neutralità nelle questioni politiche e militari, la repubblica è pienamente impegnata alla cooperazione economica con i paesi della regione e del mondo. Esso gioca un ruolo importante in ambito energetico globale e segue la strategia di diversificazione delle importanti risorse energetiche. Oggi, sia nel paese e fuori, pochi dubitano della politica generale dello Stato, il Turkmenistan ha intenzione di dare vita a uno sviluppo multidimensionale e dinamico.