Banca Mondiale: Turkmenistan stabile

14

TURKMENISTAN – Ashgabat 10/01/2016. L’economia del Turkmenistan sta mantenendo una ottima posizione nella classifica mondiale in termini di crescita annua.

È un dato che viene fuori dal rapporto annuale della Banca mondiale, Prospettive economiche globali. Secondo la Banca mondiale, alla fine del 2015 il tasso di crescita dell’economia del Turkmenistan è stato dell’8,5 per cento. Nel 2016 -2017, le previsioni di crescita della Banca mondiale per il Turkmenistan sono fissate al 8,9 per cento l’anno. Secondo il ministero del Petrolio e delle Risorse Minerarie del Turkmenistan, queste valutazioni rendono più preziosa la forte crescita economica del paese e ne fanno un testimone della sostenibilità dell’economia turkmena nel difficile e instabile contesto della crisi economica globale. Il Turkmenistan, quarto paese al mondo per riserve di gas, è uno dei principali attori del mercato del gas nella regione del Caspio e dell’Asia centrale; i principali mercati del gas turkmeno sono la Cina e l’Iran, e Ashgabat è alla ricerca di nuovi mercati in Asia meridionale e in Europa. Il Fondo monetario internazionale, a novembre 2015, aveva sottolineato, inoltre, che negli ultimi dieci anni il Turkmenistan aveva registrato alti tassi di crescita economica. Nel 2016, il Turkmenistan prevede di sviluppare 428 grandi progetti industriali del valore di oltre 9,7 miliardi di dollari e inizierà la costruzione di più di 220 progetti del valore di circa 18 miliardi di dollari.