TURKMENISTAN. A che punto è il TAPI?

77

Gli specialisti della statale Turkmengas stanno lavorando al gasdotto Tapi, precisamente sui 70 chilometri dove si costruirà una stazione di compressione del gas. Attualmente, si stanno realizzando, riporta il giornale Nebit-Gaz, le utility collegate al gasdotto, come l’acquedotto e la rete elettrica e la progettazione della parte elettrica delle strade limitrofe e dei supporti a terra.

Ad oggi, la lunghezza del gasdotto è di oltre 208 chilometri di “lavoro principale”, cioè di lunghezza dei tubi, di questa lunghezza si stanno completando la messa in opera e la consegna. Inoltre, è in costruzione la “strada d’ispezione” lungo la condotta.

Nei territori dell’Afghanistan e del Pakistan è iniziato lo studio del percorso dell’oleodotto, per iniziare presto la fase di progettazione attraverso gare di appalto per l’approvvigionamento.

Come notato in una delle riunioni di gennaio del Consiglio dei Ministri del Turkmenistan, la costruzione gasdotto Tapi sta seguendo le fasi previste: nel gennaio 2017 è stato firmato il contratto tra “Tapi Pipeline Company Limited” e la società “ILF Beratende Ingenieure GmbH” per lo sviluppo di un pacchetto progettuale preliminare e la fornitura di servizi per la gestione del progetto e supervisione tecnica per l’area Afghanistan- Pakistan del gasdotto TAPI.

Le società interessate si sono impegnate a rispettare i tempi di consegna previsti stante la grande importanza dell’opera.

La società “Tapi Pipeline Company Limited”, sta proseguendo i negoziati con tutte le parti interessate che intendono partecipare al progetto. Sono allo studio le varie opzioni di finanziamento come società per azioni, project financing, finanziamenti attraverso banche di sviluppo internazionali e agenzie di credito all’esportazione da tutto il mondo.

Il completamento e la messa in servizio del gasdotto è prevista per il 2019. La capacità del gasdotto sarà di 33 miliardi di metri cubi.

La realizzazione del progetto Tapi è una bandiera del governo turkmeno; il gasdotto si rivela ante piani economicamente vantaggioso non solo per il paese esportatore, ma anche per i paesi di transito e paesi consumatori. Anche Tapi intende fornire un grande contributo al rafforzamento della pace e della stabilità economica dell’Afghanistan.

Anna Lotti