50000 posti di lavoro generati da investimenti turchi

41

UZBEKISTAN – Tashkent. 29/11/14. I rappresentanti dei ministeri degli esteri dell’Uzbekistan e della Turchia hanno discusso di prospettive per intensificare le relazioni bilaterali in campo politico, economico-commerciale.

Con un occhio di riguardo per gli investimenti, progetti culturali e umanitari, come parte del settimo round delle consultazioni politiche ministeriali, tenutasi ad Ankara negli scorsi due giorni. A darne notizia il ministro per gli Esteri Uzbeko all’agenzia Trend.az. «Le dinamiche del dialogo uzbeko-turco sulla base di reciproco interesse a sviluppare le relazioni reciprocamente vantaggiose è stato sottolineato con soddisfazione», dice un comunicato. Nel corso delle consultazioni, le parti hanno anche discusso la di cooperazione nell’ambito delle Nazioni Unite e di altre organizzazioni internazionali, e ancora si è parlato di pianificazione e preparazione per i prossimi contatti bilaterali. Le opinioni su altre questioni di comune interesse sono stati scambiate nel corso della riunione. Durante la visita, una delegazione dell’Uzbekistan ha tenuto incontri bilaterali con il ministro degli Esteri turco, Mevlut Cavusoglu, presidente della Cooperazione e coordinamento dell’Agenzia turca sotto l’ufficio del Primo Ministro Serdar Cam e Primo Vice Ministro dell’Economia Adnan Yildirim. La Turchia è tra i cinque maggiori partner commerciali esteri dell’Uzbekistan. Il fatturato è pari a 1,347 miliardi dollari nel 2013 o del 10,5 per cento in più rispetto al 2012. Allo stato attuale, circa 485 società con partecipazioni turche operano nei settori tessile, alimentare e farmaceutico, settore alberghiero, servizi, materiali da costruzione, la produzione di prodotti in plastica in Uzbekistan. Gli investimenti turchi sono pari ad un importo di oltre 1 miliardo d dollari e generano un flusso economico pari a 300 milioni di dollari l’anno grazie alle esportazioni e 50.000 posti di lavoro.