Epurata anche Turkish Airlines

11

TURCHIA – Istanbul 27/07/2016. Anche la Turkish Airlines toccata dalla purga di Erdogan.

Il 25 luglio, la compagnia di bandiera turca ha licenziato 211 dipendenti sospettati di essere coinvolti nel fallito colpo di stato militare del 15 luglio. La Turkish Airlines, in un comunicato pubblicato sul suo sito ufficiale, afferma di aver «preso la decisione di rescindere i contratti con 211 dipendenti. I motivi includono mancato rispetto del contratto, inefficienza, incompetenza e sostegno all’organizzazione terroristica Feto». I pratica anche questa società statale ha giustificato la sua decisione come misura a difesa della democrazia. Secondo il sito Airporthaber, 350 piloti sono stati licenziato, oltre che gli stessi vertici aziendali.