Mujahidin DAESH curati in Turchia?

4

TURCHIA – Gaziantep 17/07/2016. I medici turchi avrebbero curato militanti Daesh in un ospedale, al confine con la Siria.

Secondo quanto riportato da Sputnik all’inizio di maggio, quattro combattenti Daesh feriti sono stati curati presso l’ospedale regionale Ersin Arslan, nella città turca di Gaziantep a circa 60 chilometri dal confine con la Siria. Sputnik riporta anche che la maggior parte dei combattenti Daesh sono stati trattati nella città di confine di Kilis, a sud di Gaziantep. I feriti sembrano arrivare direttamente da una zona di guerra con tutte le armi in mano.
I medici hanno dovuto anche imparare a togliere i giubbotti esplosivi dai feriti. Dopo le cure, i militanti sono tornati sul campo di battaglia in Siria. Secondo le testimonianze raccolte da Sputnik, i funzionari del governo turco avrebbero fatto in modo che i mujahedin Daesh fossero in grado di attraversare la Turchia senza ostacoli. Le autorità turche negano ogni legame di sorta con Daesh. Secondo i medici intervistati, il flusso di militanti Daesh pronti per il ricovero in ospedali turchi è diminuito, ma si vedono ancora militanti ammessi ogni paio di settimane.