TURCHIA. Nel 2016 Ankara ha eretto 330 km di muri al confine siro-iracheno

90

di Lucia Giannini TURCHIA – Ankara 18/01/2017. La Turchia l’anno scorso ha eretto 330 chilometri di muri lungo i suoi confini con la Siria e l’Iraq per combattere gli attraversamenti illegali. Il dato è stato fornito dall’esercito turco e ripreso dall’agenzia Anadolu.

Secondo un comunicato stampa dello Stato Maggiore turco sugli “incidenti di frontiera” nel 2016, la Turchia ha anche messo 191 chilometri di recinzioni di rinforzo lungo i confini per aumentarne la sicurezza fisica. Nella dichiarazione si dice che quasi 425mila persone provenienti da 74 diversi paesi che cercano di attraversare illegalmente i confini della Turchia sono state arrestate nel 2016, aggiungendo che oltre 390mila di loro provenivano dalla Siria.

Lo Stato Maggiore turco aggiunge che combattenti stranieri provenienti da 68 diversi paesi hanno cercato di attraversare il confine per entrare in Daesh da agosto a dicembre 2016, aggiungendo che il dato è sette volte inferiore rispetto allo stesso periodo nel 2015.