Turchia, export in calo

27

TURCHIA – Ankara. 01/02/14. La Turchia registra 99,78 miliardi dollari deficit del commercio estero nel 2013, in crescita del 18,7 per cento riletto al 2012. Le esportazioni sono scivolate del 4,9 per cento anno su anno raggiungendo i 13,22 miliardi dollari, mentre le importazioni sono aumentate del 16,7 per cento fino a 23,13 miliardi dollari, fonte, agenzia di statistica della Turchia. Le Esportazioni annuali del paese nel 2013 sono diminuite del 0,4 per cento anno su anno, raggiungendo 151,86 miliardi dollari, mentre le importazioni sono aumentate del 6,4 per cento.

Nel dicembre 2013, il deficit del commercio estero è passato da 7,22 miliardi dollari a 9,91 miliardi dollari, con un incremento del 37,3 per cento rispetto a dicembre 2012. Ha creato un rapporto export-import 60,3 per cento, in calo dal 64,5 per cento rispetto all’anno precedente. Il rapporto export-import ha raggiunto il 57,1 per cento nel dicembre 2013, in calo del 63,6 per cento rispetto all’anno precedente. Nel 2013, la Turchia ha esportato 5,27 miliardi dollari di beni verso l’UE – 39,9 per cento delle esportazioni complessive della Turchia a dicembre 2013 , rispetto al 39,3 per cento nel dicembre 2012. Le mete più ambite per le esportazioni turche sono stati l’Iraq (1,24 miliardi dollari) , Germania (1,16 miliardi dollari ) , e Regno Unito (0,71 miliardi dollari). I paesi top per importazioni turche a dicembre 2013 incluso la Germania ( 2,4 miliardi dollari ) , Russia ( 2,4 miliardi dollari ) , Cina ( 2.140 milioni ) e Italia (1,12 miliardi dollari).