TURCHIA. Delegazione russa ad Ankara per la pace in Siria

62

di Tommaso dal Passo TURCHIA – Ankara 07/01/2017. Funzionari russi si recheranno in visita in Turchia il 9 e il 10 gennaio per discutere il quadro di riferimento dei colloqui di pace per la Siria in programma in Kazakistan. Lo ha annunciato il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu, in un’intervista televisiva con l’agenzia di stampa Anadolu. Russia e Turchia appoggiano attori contrapposti nella guerra civile siriana ma hanno mediato un cessate il fuoco, fragile nella sua essenza, che deve essere seguito da colloqui di pace da tenersi nella capitale kazaka, Astana il 23 gennaio.
Cavusoglu ha poi detto che i colloqui di pace potrebbero non riuscire se il cessate il fuoco in Siria non regge; accusando Hezbollah di aver violato la tregua in vigore dal 30 dicembre: «Se non saremo in grado di fermare le crescenti violazioni, il processo di Astana potrebbe fallire». Sull’Operazione Scudo dell’Eufrate, ha detto che ha fatto «progressi rapidi dopo quasi 10 giorni di nessun operazioni aeree a causa del maltempo. Ora, il Free Syrian Army, che noi sosteniamo a terra, sta avanzando con successo in Al-Bab».

Cavusoglu ha infine criticato poi le forze della coalizione guidata dagli Stati Uniti, che non è riuscita a fornire supporto aereo alle forze di opposizione appoggiate dalla Turchia partecipanti all’Operazione contro Daesh.