TURCHIA. Ankara vende 30 elicotteri d’assalto al Pakistan 

74

La Turchia ha firmato un accordo per dotare le forze armate del Pakistan di 30 elicotteri d’attacco nel più grande accordo del settore Difesa tra i due paesi. Gli elicotteri sono stati venduti dopo la precedente vendita di corvette sempre a Islamabad.

Secondo un comunicato rilasciato dal settore industriale della Difesa di Ankara, sono giunti al termine i colloqui tra la Turkish Aerospace e la Aerospace Industries Company, Tosas, società del comparto produzione del ministero della Difesa pakistano sull’acquisto di elicotteri turchi Atak T129.

Il comunicato riporta che le due parti hanno firmato un contratto ufficiale per la vendita di 30 elicotteri prodotti dalla Turchia “Atak T129” al Pakistan, ed è stato concordato un pacchetto di contratti per la fornitura di materiali di ricambio, logistica, formazione e addestramento, riporta Anadolu.

L’elicottero Atak di produzione turca ha svolto un ruolo importante nell’operazione contro le forze curde durante l’ultimo anno, dopo l’ingresso nelle forze armate turche in Siria, grazie ai suoi sistemi d’arma manovrabili ed efficaci dotati di tecnologia speciale, ha affermato la Difesa.

Questo elicottero può raggiungere un obiettivo preciso e a lungo raggio utilizzando un sistema di visione termica e un sistema di visione notturna di nuova generazione.

Caratteristica dell’Atak è il fatto che può colpire l’elicottero nemico senza che il pilota necessariamente lo debba vedere ad occhio nudo, individuando le sue coordinate attraverso il suo sistema laser e distruggendolo, anche se si trova nella sua posizione estrema e opposta o anche se il nemico è coperto da qualsiasi altra barriera, naturale o meno.

Quest’elicottero è lungo 14 metri e 60, alto 3 metri e 95. Ha due motori da 292 cavalli e può volare per 3 ore con carburante avio standard coprendo una distanza di 519 chilometri. È in grado di trasportare otto missili anti-carro a lungo raggio, 12 missili Geert fabbricati sempre in Turchia, quattro missili Stinger. Ha un cannone da 20 millimetri montato sul muso, con 500 colpi in dotazione. 

Maddalena Ingrao