TURCHIA. Ankara e Teheran rafforzano il Dialogo di Astana

52

Il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif e la sua controparte turca Mevlut Cavusoglu in una riunione a Istanbul hanno discusso gli ultimi sviluppi della regione, specialmente la Siria e hanno sottolineato la necessità di rilanciare i colloqui di Astana.

«Spero che l’incontro porti all’unità tra i Paesi islamici per affrontare i crimini del regime sionista contro la Palestina», ha detto Zarif, ripreso da Fars. Durante la riunione, Zarif e Cavusoglu hanno anche deciso di rafforzare i legami e gli sforzi per irrobustire le relazioni commerciali tra i due paesi portandole a 30 miliardi di dollari, e rimuovere le barriere che rendono difficile la cooperazione reciproca.

Zarif e Çavuşoğlu hanno poi discusso tra le questioni regionali, degli sviluppi sulla crisi siriana, e hanno sottolineato la necessità di rafforzare i colloqui di Astana sulla pace in Siria.

Il quinto round dei colloqui tra il governo siriano e opposizione si è tenuto nella capitale del Kazakistan, con l’Iran, la Russia e la Turchia come mediatori. Nelle sue osservazioni  del mese scorso, l’inviato speciale delle Nazioni Unite per la Siria, Staffan de Mistura, ha affermato la necessità di sfruttare i risultati positivi conseguiti negli incontri di Astana in Siria per avere un progresso durante il 7 ° ciclo del dialogo siriano-siriano a Ginevra.

Nel mese di luglio, anche il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov aveva affermato che i risultati ottenuti dagli incontri di Astana sulla crisi in Siria avevano dato nuovo impulso e dinamismo all’attuale ciclo di dialogo siriano-siriano a Ginevra.

Stando a Ifpnews, Zarif e Çavuşoğlu si sono incontrati prima di una riunione straordinaria dell’Organizzazione per la cooperazione islamica, Oic, sugli sviluppi dei recenti avvenimenti di Gerusalemme. Le due delegazioni hanno poi deciso che l’Alto Consiglio per la cooperazione strategica Iran-Turchia terrà la prossima riunione a Teheran a breve.

Lucia Giannini