TURCHIA. Ad Ankara un nuovo ambasciatore d’Israele

72

di Lucia Giannini TURCHIA – Ankara 09/12/2016. Dopo sei anni di rotture diplomatiche, è arrivato in Turchia il primo ambasciatore di Israele.

Il 5 dicembre scorso, riporta Anadolu, Eitan Naeh ha ufficialmente presentato le sue credenziali al presidente turco Recep Tayyip Erdogan al palazzo presidenziale di Ankara.

Naeh era vice ambasciatore a Londra prima della sua nomina in Turchia; secondo Anadolu, il nuovo ambasciatore di Ankara in Israele, Kemal Okem, inizierà a breve il suo incarico.

La Turchia ha espulso l’ultimo ambasciatore israeliano ad Ankara sei anni fa dopo che le forze israeliane hanno preso d’assalto una flottiglia turca di aiuti in viaggio verso la Striscia di Gaza: dieci attivisti turchi furono uccisi a bordo della nave. La Turchia ha detto nel giugno scorso che aveva accettato le scuse e il risarcimento di Israele per l’attacco alla flottiglia e aveva deciso di riprendere i rapporti diplomatici.

Dopo l’incontro, Naeh ha detto che l’incidente della flottiglia è stato messo alle spalle da Turchia e Israele «in larga misura», e Erdgoan ha sottolineato che Turchia e Israele hanno «voltato pagina» nei loro rapporti.

Naeh ha poi detto che «Anche quando i legami erano spezzati (…) gli uomini d’affari hanno continuato a fare affari e stiamo assistendo ad un aumento del numero di turisti israeliani» in Turchia.