Spionaggio: in cella ufficiale dell’intelligence tunisina

53

TUNISIA – Tunisi. 07/05/14. La magistratura tunisina ha condannato un tunisino ufficiale tunisino dell’intelligence, Moatnan Allibian, sei anni dopo essere stato imprigionato, con l’accusa di aver venduto ai libici informazioni relative ai seguaci di Gheddafi.

A darne notizia un portavoce del tribunale della Tunisia, Sufian Sulaiti, fonte RT, AFP. «La Corte ha dichiarato nella serata di lunedì, che questo ufficiale aveva contatti con cittadini libici, uno dei quali ha avuto 6 mesi di carcere e una multa di 10 mila dinari» (circa 7 mila cinquecento dollari). Sulaiti ha detto che un libico «aveva contatto  l’ufficiale e gli aveva chiesto informazioni sui movimenti di alcuni residenti in Tunisia, chiedendo indirizzi e numeri di telefono» in cambio di contanti. Ha detto che l’ufficiale è stato condannato con l’accusa di «corruzione per facilitare il completamento del suo lavoro, e per avervi partecipato ». Il portavoce si è rifiutato di dire a quale organizzazione appartiene Allibian.