Gli attacchi alle ambasciate USA in Egitto, Libia e Tunisia potrebbero isolare gli estremisti

30

Secondo alcuni commentatori gli attacchi della scorsa settimana alle ambasciate Usa in Egitto, Libia e Tunisia rafforzeranno le fazioni radicali e anti-occidentali in quei paesi islamici.

Tuttavia, un certo numero di realtà politiche ed economiche suggeriscono che gli attacchi violenti potrebbero invece emarginare gli estremisti e rafforzare gli islamisti moderati di questi paesi. In Tunisia e in Egitto, le recenti elezioni ha portato nel governo coalizioni guidate da partiti islamici moderati. Ma ottenere il controllo del potere esecutivo non è facile, i moderati devono misurarsi con problemi non risolti nonostante le rivolte del 2011. Infatti, in entrambi i paesi, la crisi è così grave che affrontarla è diventata la priorità assoluta dei partiti di governo islamici. E così facendo lostringono gli estremisti a prendere una posizione forte contro gli estremisti violenti.