Edder3, app tunisina antiterrorismo

15

TUNISIA – Tunisi 13/08/2015. In Tunisia è stata creata una app che consente a tutti i cittadini tunisini di aiutare le autorità a combattere il terrorismo. Attraverso di essa tutti i cittadini potranno segnalare atti sospetti. 

Tre giovani ingegneri tunisini hanno creato una nuova applicazione per Smartphone, Edder3, che può riportare di atti legati al terrorismo. L’obiettivo per questi tre giovani studenti è quello di “denunciare per proteggere.” Dopo la proclamazione dello stato d’emergenza, la costruzione di un muro al confine con la Libia, la Tunisia, via internet, ha creato un nuovo modo di garantire la sua sicurezza contro le minacce terroristiche.

Tramite questa applicazione, si possono segnalare fatti, persone o luoghi che sembrano sospetti con la loro geolocalizzazione, la data e l’ora. I tre giovani tunisini vorrebbero che Edder3 possa essere una staffetta tra i cittadini e le autorità.
Questa applicazione però solleva anche alcuni dubbi: alcuni la vedono come un modo per denunciare un individuo sulla base di semplici dubbi. Con questa app, le persone possono essere accusati di coinvolgimento in attività terroristiche senza prove dirette. Gli autori di Edder3 insistono sull’obiettivo di informare, sottolineando che «l’app sarà gestita da un team di moderatori che vedranno i volti, rimuoveranno i nomi e le informazioni personali non saranno rese pubbliche».
Un simile strumento è usato in Francia e in Gran Bretagna; questo strumento convince ancora pochi in Tunisia, paese ancora segnato dagli anni in cui Ben Ali era al potere e aveva spie in tutto il paese.