Tunisia e Algeria rafforzano la cooperazione

30

TUNISIA- Tunisi. La Tunisia e l’Algeria hanno deciso di rafforzare la propria cooperazione nell’ambito della sicurezza. Vista la situazione attuale nel nord Africa e le criticità della regione del Sahel, il capo del governo tunisino, Hamadi Jebali, si è recato in visita ufficiale ad Algeri dove è stato ricevuto dal suo omologo, Abdelaziz Bouteflika.

I responsabili dei due Paesi, con i relativi ministri a seguito, hanno discusso in particolare delle difficoltà in cui versano attualmente i Paesi vicini, soprattutto la Libia e i paesi del Sahel. Alla fine dell’incontro, i due Paesi hanno confermato la necessità di rafforzare la cooperazione bilaterale per la lotta contro il terrorismo e contro i vari traffici transfrontalieri.
A lato dell’incontro tra i due capi di governo, il Ministro dell’Interno algerino, Daho Ould Kablia, e il suo omologo tunisino, Habib Essid, hanno discusso in modo approfondito delle problematiche di sicurezza in Libia e della proliferazione del traffico di armi in provenienza o in direzione del paese vicino. I due ministri hanno deciso un’intensificazione degli scambi in materia di intelligence e di sorveglianza delle cellule islamiche dormienti nei rispettivi Paesi. Al fine di ridurre la presenza e l’ombra di al Qaeda nella regione, i responsabili degli interni e della difesa dei due Paesi hanno deciso di incontrarsi in modo frequente.
Secondo i responsabili dei rispettivi Ministeri degli Affari Esteri, la sicurezza è un punto fondamentale per lo sviluppo dei due Paesi. In effetti, nella dichiarazione finale dell’incontro, viene indicato che senza sicurezza non può esserci sviluppo economico, stabilità politica e democrazia.

CONDIVIDI
Articolo precedenteUK, basta Europa
Articolo successivoNiger, polizia in sciopero