Erbil-Tripoli, voli sospetti

79

TUNISIA – Tunisi. 21/06/14. La jeune Afrifrique ha pubblicato un articolo secondo cui il servizio settimanale della Tunisair dalla Libia, Tripoli alla capitale del Kurdistan, Erbil metterebbe a rischio la sicurezza della Tunisia.

L’equipaggio Tunisair, si legge nella testata, è molto riluttante a portare avanti il servizio settimanale dalla città di Erbil in funzione dal 1 ° giugno a Tripoli. A intervenire il 20 giugno lo stesso ministero degli interni supportato da Abdelkarim Harouni, ministro dei Trasporti nel governo chiamato “troika” per i ministri il rischio di terrorismo è reale. Questo servizio aumenta, secondo i sindacati di polizia, il rischio di attentati in Tunisia. Come motivare questa tesi è nella massima discrezione delle autorità che comunque l’11 giugno hanno bloccato sulla pista un volo da Erbil – Tripoli -Tunisi-Cartagine. L’unità era stata affittata ad una società cinese di simpatizzanti del Gruppo combattente islamico libico (LIFG), di Abdelhakim Belhaj. Il piano di volo non prevedeva una sosta a Tunisi e non erano stati segnalati problemi tecnici. Le autorità hanno imposto il divieto per i suoi passeggeri di accedere al territorio tunisino.