Trump “persona non grata” a San Miguel de Allende

30

MESSICO – Città del Messico 20/09/2016. Il governo della città messicana di San Miguel de Allende ha dichiarato Donald Trump “persona non grata”.

Secondo i media locali, la proposta è stata presentata dai consiglieri comunali appartenenti al conservatore Partito nazionale di azione, o Pan, lo stesso del sindaco Ricardo Villarreal, insieme a un consigliere del Partito Umanista. La città, che si trova nello stato di Guanajuato, ha dichiarato “persona non grata” il magnate in risposta alle sue ripetute espressioni di opposizione alla migrazione verso gli Stati Uniti, in particolare dei messicani, che egli ha definito “stupratori” e “criminali”. Il 16 settembre, Giorno dell’Indipendenza del Messico, le autorità cittadine hanno approvato la proposta secondo cui Trump non è il benvenuto in tutto il territorio di San Miguel de Allende. I consiglieri hanno detto che i messicani meritano “rispetto”, e che Trump sta promuovendo la xenofobia e sta insultando i milioni di messicani che vivono negli Stati Uniti. Con circa 170mila abitanti, secondo i dati ufficiali, San Miguel de Allende, negli ultimi anni è diventata una destinazione turistica per messicani e stranieri, in particolare americani.