La troika avvisa il Juba

14

SUD SUDAN – Juba 27/11/2015. Gli Stati Uniti, il Regno Unito e la Norvegia ha chiesto al governo sud-sudanese e ai ribelli di formare un governo di transizione di unità nazionale mettendoli in guardia che sulla possibilità che il fragile trattato di pace possa crollare.

I paesi della troika, che partecipano nella mediazione del conflitto, hanno condannato la mancata formazione di un governo entro i 90 giorni previsti dall’accordo di pace firmato nel mese di agosto. In una dichiarazione rilasciata a Juba, le missioni diplomatiche dei tre paesi hanno invitato i firmatari a garantire il loro impegno per il trattato di pace, chiedendo all’opposizione armata e al gruppo di ex prigionieri politici a ritornare a Juba per partecipare a una riunione il 27 novembre, che segna l’inizio dei lavori del monitoraggio dell’accordo comitato. L’accordo, che durerà per tre anni, getta le basi per la formazione di un governo di unità nazionale in cui l’attuale Presidente Salva Kiir avrà il 53 per cento dei portafogli ministeriali, mentre l’ex vice presidente e capo dei ribelli Riad Mashar avrà il 33 per cento, mentre il restante 14 per cento sarà distribuito tra gli altri attori politici.