Tripoli nomina una nuova entità militare

37

LIBIA- Tripoli. 16/05/15. La Libia verso una nuova guerra civile?

Difficile a dirlo visti i conflitti in atto, autobombe, scontri a Derna tra al-Qaeda e IS, scontri a Bengasi tra Haftar e IS; a Tripoli tra Fajir Libya e IS. Oggi però è stata pubblicata una notizia abbastanza preoccupante: Tripoli ha dato vita a una nuova Entità militare che in italiano potrebbe essere tradotta con “Fronte fermezza”, disconoscendo ufficialmente il generale Khalifa Haftar comandante militare di tutte le sue funzioni. Secondo la testata http://aljomhoor.net la nuova entità militare nasce per proteggere la Regione occidentale della Libia con capitale Tripoli.
Sempre secondo la testata la Corte Costituzionale Suprema scioglierà la Camera dei Rappresentanti, e rifiuterà tutti gli accordi politici non approvati dal Congresso nazionale «ogni pressione esterna per costringere il governo non soddisfa le aspirazioni della rivoluzione libica e non raggiungere gli obiettivi che hanno creato».
Di certo si sa che HAftar anche volendo i soldi per proteggere Tripoli non li ha, è già molto se riesce a salvare Bengasi Derna, mantendo in salvo i politici a Tobruk. Dal lato di Haftar registriamo un licenziamento importante: Faraj Barasi capo delle operazioni militari a Bengasi è stato silurato perché non piace alle Tribù locali. È interessante notare che la Libia sta assistendo portato all’esistenza di due governi e ognuno di loro forze alleate, prima a Tripoli derivante dal Congresso Nazionale Generale politicamente divisa, e la seconda a Tobruk, un pop-up per il parlamento disciolto in virtù della Suprema Corte Costituzionale.