5 anni a chi offende la “Grande Guerra Patriottica”

72

MOLDAVIA – Transnistria 09/05/2014. La Transnistria ha inserito nel codice penale il crimine di “insulto alla memoria della Grande Guerra Patriottica”. Il presidente della Pridnestrovie, Yevgeny Shevchuk ha firmato una legge che impone la responsabilità penale per chi insultata la memoria della Grande Guerra Patriottica.

Fonte IA REGNUM. Secondo il documento diffuso dal servizio stampa del neo governo della Transnistria il codice penale della Tmr è stato completato da un nuovo articolo che prevede «la responsabilità pubblica per le azioni o dichiarazioni che esprimono disprezzo evidente per la società e mira a distorcere le informazioni in modo affidabile sulla Grande Guerra Patriottica, o sminuire i meriti della Grande Guerra Patriottica, come pure coloro che sono morti in combattimento con il fascismo».  Tali atti saranno puniti con una multa pesante o scontati con una pena di due anni ai lavori forzati o la reclusione fino a 5 anni. Inoltre, secondo il documento firmato dal presidente vi saranno pene per i reati legati alla profanazione dei cadaveri e dei loro luoghi di sepoltura. La legge entrerà in vigore dopo 14 giorni dalla data di pubblicazione. In precedenza, la legge era stata approvata all’unanimità dal Consiglio Supremo della Tmr, mentre gli altri atti parlamentari sono entrati in vigore il Giorno della Vittoria il 9 maggio.