In 6000 nella lista nera di Bangkok

15

THAILANDIA – Bangkok 11/03/2016. La giunta militare tailandese ha ordinato che circa 6.000 persone, definiti “criminali influenti”, vengano neutralizzati.

«Queste persone potrebbero sostenere i politici in futuro, e non possiamo permettere loro di infrangere la legge e attaccare il popolo; dovremmo risolvere la crisi politica per rendere il nostro Paese più sicuro», ha detto il primo ministro tailandese e capo della giunta militare, il generale Prayuth Chan-Ocha, secondo quanto riporta il Bangkok Post.
Chan-Ocha ha sostenuto che l’ordine di neutralizzare queste persone, anche se non chiarisce come, non è politicamente motivata.
Nella lista nera sono compresi funzionari, poliziotti e soldati soggetti a «influenze negative», sostiene il vice primo ministro e ministro della Difesa Prawit Wongsuwan. La giunta ha anche in programma di creare un Senato nominato.
Prawit ha poi difeso il piano del governo di istituire un senato di 200 membri, scelti dalla giunta, con mandato quinquennale, sostenendo che questa struttura politica sarebbe servita a garantire la transizione verso un governo democratico, secondo quanto riporta il quotidiano The Nation.